RomaBambina.Org

Facciamo di Roma una Città delle Bambine e dei Bambini


RomaBambina.Org

Risolto il mistero dei parchetti sommersi dall’erba alla borgata Ottavia

Nei giorni scorsi è apparso un articolo, pubblicato su Roma Today, Il Messaggero e Il Corriere della Sera, in cui veniva accostato un vecchio intervento video, del 1° Gennaio 2013, in cui l’allora consigliera comunale Virginia Raggi denunciava lo stato di scarsa manutenzione del parchetto di Viale Esperia Sperani alla Borgata Ottavia.
Nella parte finale del video pubblicato nell’articolo, l’ex consigliere della lista Marino Andrea Montanari, faceva vedere la situazione attuale dei parchi a Ottavia, scanzonando la Sindaca sul degrado in corso.
Si notavano però alcune differenze tra il primo video, quello della Raggi, e il secondo di Montanari. Le recinzioni erano differenti, i giochi anche.
Siamo quindi andati ad Ottavia a verificare di persona ed abbiamo risolto il mistero, girando a nostra volta un video di testimonianza.
Si tratta di due parchi diversi, anche se tutti e due a Ottavia e a poche centinaia di metri di distanza.
La situazione del parchetto ripreso da Montanari, che si trova in via della Stazione di Ottavia, è raccapricciante. La situazione del parchetto di viale Esperia Sperani non è tragica come nell’altro parco ma neanche ideale.
I problemi sono solo ad Ottavia?
Per completare il nostro servizio siamo andati in centro Città, a via Marmorata vicino alla Piramide. Ebbene, anche nella centralissima Roma la situazione è simile a quella di Ottavia. Un parchetto davanti alle Poste è chiuso da mesi, pieno d’erba che copre i giochi per i bambini. Proprio come ad Ottavia.

Avevamo già fatto presente qualche mese fa, con una lettera aperta indirizzata alla Sindaca Raggi, che la situazione sarebbe stata inevitabilmente questa, e che, nel progetto, in cui l’amministrazione comunale si è impegnata con l’UNICEF di fare di Roma una “Città amica dei bambini”, i parchi gioco ricoprono una forte importanza per tutelare il Diritto al Gioco dei bambini.
Al momento il nostro appello sembra però essere rimasto completamente ignorato.

Roma Bambina
www.romabambina.org

Share

You may use these HTML tags and attributes to empatize your opinion:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


Inline
Per favore inserisci lo shortcode del plugin "easy facebook like box" da impostazioni > Easy Fcebook Likebox
Inline
Per favore inserisci lo shortcode del plugin "easy facebook like box" da impostazioni > Easy Fcebook Likebox